servizi

Ledwall

Schermi modulari di diverse dimensioni e forme

Cosa sono gli schermi Ledwall?

Gli schermi Ledwall sono schermi modulari che possono essere realizzati in diverse dimensioni e forme. I moduli generalmente misurano 50x50 o 100x50 e sono costituiti da pannelli senza cornice, montanti su una struttura leggera in alluminio o acciaio. La struttura è costruita per contenere la parte elettronica e per consentire l’ancoraggio tra i diversi pannelli. Sui pannelli sono montate delle piastre su cui sono posizionati i led.
La distanza tra i led è calcolata in millimetri ed è detta “passo”. Più i led sono vicini, più sarà nitida l’immagine anche da distanze molto ravvicinate. Più il “passo” è piccolo più il ledwall sarà costoso.
Il fatto che i pannelli non abbiano cornici fa sì che uno schermo ledwall costituito da più pannelli non presenti alcuna linea di separazione tra i diversi moduli. Dal punto di vista estetico, questo è quanto più distingue uno schermo ledwall da uno schermo videowall. Quest’ultimo è infatti realizzato con una serie di monitor con cornici più o meno sottili, ma pur sempre visibili.
I ledwall hanno una luminosità ed una qualità dei colori nettamente superiore a qualsiasi monitor.
Il software invia il segnale ad ogni singolo pixel, pertanto si riesce a proiettare anche in rapporto 1:1 (un pixel – un led). Ciò permette di realizzare qualsiasi forma di schermo ledwall (a colonna, orizzontale, una striscia, …); ovviamente per rendere l’effetto desiderato dovranno esservi proiettati contributi realizzati su misura.
Dal punto di vista grafico, lo schermo ledwall si distingue dal videowall per la sua versatilità. Il videowall ,è infatti, generalmente costituito da monitor in formato 16/9. Ciò costringe a realizzare il video con le stesse proporzioni. Uno schermo ledwall, invece, potrà essere realizzato in diverse forme e vi si potranno proiettare filmati fuori formato dando ampio spazio alla creatività.

 

 

Quanti tipi di schermi Ledwall ci sono?

La prima classificazione è tra Ledwall outdoor e Ledwall indoor.
I Ledwall outdoor sono quelli che possono essere posizionati all’esterno poiché hanno un grado di impermeabilizzazione tale da garantire la resistenza agli agenti atmosferici. Sono, inoltre, ad alta luminosità, poiché devono essere visibili anche in pieno sole. Generalmente la distanza di visione è notevole, pertanto il “passo” non è così ridotto come quello dei ledwall indoor. Nelle ultime attrezzature si è comunque raggiunto un ottimo livello di nitidezza. Un buono schermo outdoor oggi non ha un passo superiore a 3.9.
I ledwall outdoor sono anche montati su ruote. In tal caso di parla di truck ledwall. Ve ne sono di diverse tipologie. La loro caratteristica principale è di essere “autosufficienti” nel senso di essere dotati di generatore e talvolta di cabina per la regia.
I ledwall in door sono quelli che vanno posizionati in ambienti chiusi. Sono di solito guardati da distanze più ravvicinate rispetto a quelli outdoor e proprio per questo sono nati con la concezione di garantire un ottimo livello di nitidezza dell’immagine anche da breve distanza. Ciò si traduce in un “passo” piccolo (ridotta distanza in millimetri tra i singoli ledwall). Generalmente essi sono meno luminosi dei ledwall outdoor.

I ledwall indoor possono essere:

  • curvabili o non curvabili, a seconda che i singoli pannelli siano realizzati in maniera da garantire un certo grado di curvatura;
  • a manutenzione posteriore o frontale, a seconda di dove siano posizionati gli sportelli per accedere alle parti elettroniche 
  • pieni o trasparenti, a seconda della struttura dei pannelli su cui sono montati i led.

I ledwall trasparenti meritano qualche considerazione specifica.
Essi sono ledwall indoor realizzati su strutture leggere dove tutta l’elettronica è chiusa in alloggi di ridotto impatto estetico. Quando sono spenti si vede soltanto la struttura semitrasparente di colore nero. Quando sono accesi, invece, se si guarda lo schermo dal davanti, la luce dei led nei colori chiari rende invisibile ciò che sta dietro, mentre i colori più scuri consentono di vedere in trasparenza. Se si guarda lo schermo acceso da dietro non si vedranno le immagini proiettate e si continuerà a vedere in trasparenza.
Con il ledwall trasparente si realizzano quindi effetti molto particolari se si gioca sui colori del video, riuscendo a realizzare anche degli ologrammi con immagini in 3D.
Per quanto attiene alla luminosità, la tecnologia trasparente garantisce un altissimo livello, molto vicino ai ledwall outdoor. Per questo motivo sono molto indicati anche in vetrine esposte in pieno sole.
Per quanto attiene alla nitidezza, la tecnologia trasparente ha due grandezze da tenere in considerazione, poiché oltre alla distanza tra i singoli led sulla stessa riga, occorre valutare anche la distanza tra le singole righe orizzontali di led. Per garantire la trasparenza, infatti, il pannello di led è realizzato a righe alterne. Il “passo” di un ledwall trasparente sarà quindi espresso in due grandezze (per esempio 2.8 x 5.6), la prima indica la distanza in millimetri tra un led e l’altro sulla stessa riga, la seconda indica la distanza in millimetri in verticale, quindi tra i led di una riga e dell’altra. Ecco che un ledwall trasparente conn passo 2.8 risulterà comunque meno nitido di uno pieno con passo 3.9. Occorre quindi valutare bene la distanza di visione e la qualità e il tipo delle immagini da proiettare. Saranno certamente da prediligere disegni di grandi dimensioni rispetto a parole o dettagli di dimensioni ridotte.

A cosa servono gli schermi Ledwall e dove si possono posizionare?

L’uso degli schermi ledwall può essere il più vario e certamente dipende dal tipo di ledwall.
Per esempi i ledwall outdoor possono essere usati nel corso di manifestazioni pubbliche all’aperto per proiettare la pubblicità degli sponsor o per proiettare video emozionali dietro ad un palco.
I ledwall outdoor sono utilizzati altresì per realizzare insegne luminose, con il vantaggio di incrementare la visibilità, rendere più efficace la comunicazione verso i clienti e poter modificare il contenuto in ogni momento attraverso un player anche da remoto.

I ledwall indoor sono utilizzati:

  • nel corso di eventi fieristici per realizzare aree espositive e stand fieristici con un forte impatto emotivo,
  • per eventi congressuali in cui si desidera proiettare i contributi dei relatori su schermi di grandi dimensioni senza rinunciare ad un alto livello di definizione e senza dover raggiungere difficili compromessi con le luci di sala,
  • in negozi o aree di rappresentanza per realizzare la comunicazione aziendale dando un tocco di design tecnologico utile a abbellire o riammodernare la sede.

Quali accortezze occorrono per fare la scelta giusta tra Ledwall e monitor?

Nel caso di schermi per manifestazioni pubbliche occorre conoscere le condizioni di luce e di ambiente in cui si proietterà per scegliere un ledwall outdoor o indoor ed impostare il giusto livello di luminosità. Per garantire un’immagine nitida occorre tenere conto della distanza alla quale si troverà il pubblico: più la distanza di visione è ridotta, più ridotto dovrà essere il “passo” (la distanza tra i led). In determinate situazioni è consigliato gestire i contributi video con una regia video (o mixer video) all’altezza della risoluzione dello schermo e del numero di apparecchiature collegate (es: telecamere, computer, sistemi di multi proiezione watchout o analoghi).

Nel caso di monitor e schermi ledwall per aree espositive è importante considerare l’installazione dello schermo già in fase di progettazione dello stand fieristico per valutare se appenderlo o incassarlo, avendo costruito la base di appoggio necessaria, e per realizzare il vano tecnico e gli spazi per la realizzazione di un punto regia. In ogni caso occorre assicurarsi che allo stand sia fornita la necessaria potenza elettrica in relazione alla dimensione e al numero degli schermi. Non ultimo, per garantire il miglior risultato, i file video dovranno essere realizzati tenendo conto del tipo di schermo su cui saranno proiettati. Pertanto occorrerà il giusto formato, il giusto peso del file, la corretta risoluzione, i colori che mettano in risalto le trasparenze (in caso di ledwall trasparente).

Nel caso di monitor e schermi ledwall in una vetrina ci sono specifiche caratteristiche da tenere in considerazione.
Occorre innanzitutto valutare l’esposizione della vetrina rispetto alla luce solare per valutare il grado di luminosità che deve garantire lo schermo.
Occorre definire il tipo di contributi video che si intendono proiettare per valutare il livello di risoluzione più adatto (in caso di scritte piccole e dettagli potrebbe essere preferibile un monitor ad un ledwall)
Occorre scegliere se oscurare o meno la vetrina nel senso di permettere o meno la visione dall’interno all’esterno e viceversa ed orientarsi eventualmente verso un ledwall trasparente.
Infine, la terza caratteristica è il livello di nitidezza desiderato in proporzione alla distanza di visione. Oggi anche i ledwall outdoor garantiscono un buon livello di nitidezza: un passo 3.9 consente un ottimo risultato anche in caso di visione ravvicinata. Nel caso della tecnologia trasparente occorre ricordare che il passo sarà espresso in due grandezze e non in una soltanto.

Ti serve aiuto? Ti richiamiamo noi!

Form by ChronoForms - ChronoEngine.com